L’Under 16 di Grossi mette in campo grinta e gioco di qualità

Una buona prestazione per i ragazzi Under 16 di Alessandro Grossi che domenica, su un pesante campo di casa, hanno superato i pari età del Cisterna Rugby per 31 a 7. «Nel primo tempo – ha commentato Grossi – è stata espressa grande qualità, anche se abbiamo concretizzato poco le tante occasioni, chiudendo la prima parte con due segnature. Nella seconda frazione di gioco è stata ottima la difesa e, man mano che cresceva l’intensità di gioco della squadra avversaria, anche noi siamo diventati più concreti e abbiamo realizzato 4 mete. Nel complesso sono soddisfatto e spero che i ragazzi continuino a lavorare con impegno e volontà».
Meno bene quella dei ragazzi Under 18 di Michele Fabiani che, cedendo ai padroni di casa dell’Unione Rugby Capitolina per 45 a 15, interrompendo la serie positiva di questo Girone élite. “Se per i ragazzi – dichiara Fabiani – la delusione per il risultato è comprensibile, questa partita ci lascia molti spunti interessanti. 32' di gioco effettivo sono una rarità in questa categoria e i ragazzi proprio sull'intensità hanno dimostrato qualità. Proprio nei momenti in cui abbiamo abbassato il ritmo abbiamo avuto difficoltà con un avversario che, rispetto a noi in questo ambito, è stato più costante. Un notevole aspetto positivo, che indica un processo di maturazione del gruppo, è stato la capacità lucida di analizzare quali comportamenti nel gioco sono stati positivi e quali le aree da migliorare senza farsi influenzare dal punteggio”.
Domenica di raggruppamenti per i piccolissimi Under 6 accompagnati da Valentina Passerini e Andrea Paoloni che, ospiti al campo di Corviale dell’Arvalia Villa Pamphili, hanno giocato sotto un bel sole tiepido, comparso come un miraggio in un fine settimana partito sotto i peggiori auspici meteorologici. «Una mattinata davvero intensa – hanno commentato gli educatori – e ricca di spunti positivi. Tantissime prime mete, tante conferme e bimbi entusiasti che si sono divertiti e hanno corso con grinta dietro a tutte le palle. Sono fondamentali questi momenti di confronto per i nostri piccolini, che si trasformano inevitabilmente in una crescita non solo dal punto di vista del gioco, ma soprattutto della costruzione del gruppo. Per questo ringraziamo anche le famiglie che li hanno accompagnati e hanno confermato la presenza di tutti, nessuno escluso: bravissimi!».
Raggruppamento alla Rugby Roma Olimpic per gli Under 12 accompagnati da Marco Salvatori e Donato Scairato che così ha commentato la giornata: «Due squadre da 12 ragazzi che hanno giocato molto bene che non solo hanno rispettato il lavoro delle ultime settimane, ma sono stati propositivi anche rispetto a situazioni che ancora non sono state affrontate. Da migliorare sicuramente l’attitudine al gioco di squadra e il ruolo del sostegno al portatore nel punto di incontro. Siamo comunque soddisfatti e molto fiduciosi. Bravi bravi!».
Sabato pomeriggio, sotto una pioggia battente e incessante che da subito ha reso ostile il terreno di Cocciano, le nostre due formazioni Under 14 hanno incontrato in un triangolare l’Unione Rugby Capitolina e la Partenope Rugby e a seguire la seconda formazione dell’URC. Ottimi risultati, ma soprattutto prestazioni molto positive, nonostante le condizioni climatiche al limite del giocabile. «Tutti i ragazzi – ha commentato Andrea Barbati – hanno espresso e sottolineato la loro voglia di giocare e l’impegno profuso negli allenamenti e in partita dall’inizio dell’anno. Nessuno si è tirato indietro nonostante il freddo, il vento e il fango e questo non è affatto scontato. Abbiamo notati buoni spunti a livello offensivo: riusciamo a giocare con continuità grazie ai portatori sempre efficaci. Rispetto alla volta scorsa c’è stato un buon movimento a livello offensivo di distribuzione ma manca ancora qualità nel giocare lo spazio e su questo punto lavoreremo molto. Bene anche l’adattamento all’arbitraggio e la capacità di modificare comportamenti o situazioni potenzialmente nocive. Siamo davvero soddisfatti!».